Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Buoni postali

Su richiesta degli interessati, l’Ente Poste Italiane S.p.A. esegue il rimborso dei titoli di risparmio postale detenuti in Italia da cittadini italiani e stranieri residenti all’estero direttamente sul loro conto corrente bancario straniero o italiano.

Gli interessati potranno trovare tutte le informazioni circa le procedure in vigore presso Poste Italiane direttamente sul loro sito, a questo indirizzo. Si invitano gli interessati a prendere accurata visione delle informazioni offerte da Poste Italiane, in quanto questa Ambasciata non è responsabile né competente per tali procedure e non può offrire assistenza in caso di dubbi. Parimenti, l’Ambasciata non può offrire assistenza nella compilazione di eventuali moduli o procure per il ritiro di somme o rimborso di titoli. Eventuali domande dovranno essere rivolte direttamente a Poste Italiane o a professionisti privati.

È tuttavia possibile per i cittadini italiani ottenere presso questa Ambasciata:

  1. l’autenticazione della propria firma sui moduli di richiesta offerti da Poste Italiane;
  2. il conferimento di procure speciali per riscuotere buoni e libretti postali.

1. AUTENTICAZIONE DI FIRMA

I cittadini italiani titolari di risparmi presso Poste Italiane, che desiderino ottenere l’autenticazione della propria firma presso questa Ambasciata, potranno richiedere un appuntamento scrivendo all’indirizzo consolare.kualalumpur@esteri.it

All’appuntamento dovranno esibire:

  • un proprio documento di identità italiano in corso di validità e codice fiscale;
  • il modello “W14″ di Poste Italiane compilato ma non firmato;
  • il modello “Allegato 1” di Poste Italiane concernente la forma di pagamento prescelta, compilato ma non firmato;
  • i Buoni Postali e/o i Libretti di Risparmio Postale dovranno essere presentati in originale;
  • copia del certificato di morte rilasciato dal Comune presso il quale il decesso è stato registrato (SOLO NEL CASO DI TITOLI CADUTI IN SUCCESSIONE);
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà compilata ma non firmata (SOLO NEL CASO DI TITOLI CADUTI IN SUCCESSIONE);
  •  il pagamento dei diritti consolari in contanti relativi all’autenticazione della firma (art. 24 della Tabella dei diritti consolari).

I documenti compilati e con firma autenticata dovranno essere inviati per posta raccomandata direttamente dagli interessati a Poste Italiane, unitamente ai titoli di risparmio in originale, ad una fotocopia di un documento di identità in corso di validità, codice fiscale e copia del certificato di morte (nel caso di titoli caduti in successione). L’indirizzo riportato sul sito di Poste Italiane è:

Poste Italiane S.p.A.
BancoPosta – Operazioni – Risparmio Investimenti
Via Tor di Pagnotta 2
00143 Roma

2. PROCURA SPECIALE PER RISCUOTERE BUONI E LIBRETTI POSTALI

Altra possibilità per il rimborso dei buoni fruttiferi prevede che l’interessato dia mandato ad un procuratore in Italia attraverso un atto di procura speciale dove dovranno comparire elencati, nell’ordine di emissione, i relativi buoni e/o libretti postali e il loro ammontare. Tale procura dovrà essere redatta da questa Ambasciata.

Con espresso riferimento al rimborso di buoni fruttiferi postali intestati/cointestati a un minore di età, emessi a decorrere dal 28.12.2000, si informa che è necessario richiedere un provvedimento di autorizzazione del Giudice Tutelare.

Per usufruire dei vari servizi suindicati è necessario fissare un appuntamento attraverso il portale prenot@mi.