Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Storia

 

Storia

 

CENNI STORICI E DI POLITICA INTERNA

 
La Malaysia è un Paese islamico moderato, caratterizzato dalla convivenza tra diversi gruppi etnici che compongono la popolazione. L'elemento che caratterizza infatti lo sviluppo politico sociale del Paese è la sua complessità etnico-culturale (60% della popolazione malay, 24% cinese, 8% indiana, gruppi autoctoni nella Malaysia orientale) favorita, già durante l'amministrazione inglese, dall'immigrazione proveniente dal sud della Cina e dall'India e poi utilizzata come manodopera per le miniere e le piantagioni locali.
La Malaysia proclama la sua indipendenza dal Regno Unito nel 1957. Nel 1963 nasce la Federazione della Malaysia che comprendeva anche la città di Singapore ed il Borneo settentrionale. Nel 1965 Singapore esce dalla Federazione e proclama la propria indipendenza.

 

 

 

STRUTTURA ISTITUZIONALE E POPOLAZIONE 

 

Superficie: 330.113 Kmq

Capitale: Kuala Lumpur

Principali città: Penang, Malacca, Johor Bahru, Kuching, Kota Kinabalu.

Nome Ufficiale: Malaysia

Forma di Governo: Monarchia costituzionale federale. La Malaysia è suddivisa in 13 Stati regionali, di cui 9 Sultanati e 4 Governatorati. Ogni Stato ha una propria Costituzione ed è governato da un Consiglio avente poteri esecutivi e da una camera legislativa che ha competenza su materie che non ricadono nella giurisdizione del Parlamento federale.

Capo dello Stato: in base alla Costituzione malesiana, il sovrano è Capo dello Stato. La carica ha carattere rotativo, durata quinquennale ed è ricoperta a turno dai 9 sultani. Il ruolo del Sovrano è per lo più protocollare, anche se formalmente è a capo delle forze armate, ratifica la nomina dei membri dell’esecutivo e ha un potere di vigilanza in materia islamica. Attualmente tale carica suprema è ricoperta da Abdul Halim, sultano dello stato del Kedah, eletto nel dicembre 2011.

Capo del Governo: Najib Tun Razak (dal 3 aprile 2009). Il Primo Ministro è nominato dal Sovrano e su sua indicazione il Sovrano nomina altresì gli altri membri del Gabinetto. La coalizione di Governo al potere - il Barisan National (BN), la cui principale componente è lo United Malays National Organisation (UMNO). Le ultime elezioni si sono svolte a maggio 2013.

Ministro degli Esteri: Anifah Aman

Sistema Legislativo: il Parlamento federale ha struttura bicamerale. Il Senato o Camera Alta, che ha mandato di 6 anni, è composto da 70 membri di cui 30 eletti su base geografica e 40 nominati dal Sovrano; la Camera dei Rappresentanti è composta da 222 membri eletti con mandato quinquennale.

Sistema legale: Il sistema giuridico è essenzialmente basato sulla Common Law. I giudici della Corte Federale sono nominati dal Sovrano su indicazione del Primo Ministro

Suffragio: universale; diritto di voto acquisito al 21° anno di età.

Partecipazione a Organizzazioni internazionali: ONU, APEC, ARF, ASEAN, NAM, OIC, WTO. Nel 2015 la Malaysia detiene la presidenza di turno ASEAN in un anno decisivo per il processo di integrazione regionale culminante con il lancio dell’AEC (Asean Economic Community).
La Malaysia occupa attualmente il seggio non permanente al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

 

In occasione dello svolgimento a Milano dell’Esposizione Universale dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, la Malaysia partecipa con un padiglione nazionale di circa 2.000 mq. La giornata nazionale si è tenuta il 3 ottobre a Milano, alla presenza del Primo Ministro Mohammad Najib Tun Abdul Razak, accompagnato dal Ministro del commercio Mustapa Mohamed e dal Ministro del turismo e della cultura Mohamed Nazri bin Abdul Aziz.

 

 


14