Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Laboratorio - Burattini e maschere in cartapesta (22-26.08.2005)

Data:

30/11/2011


Laboratorio - Burattini e maschere in cartapesta (22-26.08.2005)

Centro R.A.T./Teatro dell'Acquario Teatro Stabile di Innovazione della Calabria e Kuala Lumpur Children’s Theatre Festival Festival Internazionale del Teatro per Ragazzi di Kuala Lumpur Presentano il laboratorio Burattini e maschere in cartapesta Da lunedi 22 a venerdi 26 Agosto 2005 – dalle ore 9,00 alle 12,30 National Art Gallery (Balai Seni Lukis Negara) - Jalan Tun Razak   Il laboratorio di 5 giorni costa RM 50 a partecipante Per informazioni e prenotazioni info@klchildrenstheatrefestival     Burattini in cartapesta Laboratorio per la costruzione di burattini tradizionali in cartapesta   Il teatro dei burattini affonda le sue radici nella storia italiana, legata alla commedia dell’arte. Anticamente i burattini venivano costruiti in legno ed erano detti anche teste di legno. La scultura in legno è una tecnica molto raffinata e complessa, per lavorare con i bambini in sostituzione del legno, le teste  dei burattini si possono realizzare con la cartapesta, materiale, resistente e di facile utilizzo, che consente di  realizzare  la caratteristica tipica dei burattini in legno: il rumore delle botte e delle capocciate. Il teatro dei burattini è una tecnica di teatro che offre grandi potenzialità espressive perché integra la parola, il racconto, con la presenza determinante del personaggio e del suo forte impatto grottesco. Per i bambini ed i ragazzi di oggi questo particolare tipo di teatro rappresenta un grande strumento educativo, da una parte per la sua componente ludica, manipolativa, quel suo essere vicino ai meccanismi di gioco, dall’altra come forma di comunicazione, riesce a mediare i contenuti culturali con maggiore immediatezza ed efficacia.   Maschere italiane della commedia dell’arte: Laboratorio per la costruzione di maschere tradizionali in cartapesta:   Pulcinella, Arlecchino, Pantalone, Zanni, Brighella questi alcune delle maschere della tradizione teatrale italiana della Commedia dell’Arte. Sono figure antichissime, che affondano le loro radici nel periodo romano, ma che poi sono state elaborate, riemerse e adottate dalla Commedia dell’Arte del 500 e del 600. Molti gli autori che hanno scritto  commedie utilizzando i “tipi” delle maschere della Commedia dell’arte, tra cui  Moliére e Goldoni. La tecnica tradizionale per la costruzione delle maschere è in cuoio, ma si tratta di un procedimento lungo e complesso, per cui per lavorare con i bambini si prevede di realizzare le maschere con una tecnica, sempre tradizionale, in cartapesta.   Il laboratorio prevede la costruzione delle maschere, attraverso l’uso di calchi i gesso , che possono essere completati in soli tre giorni.     Fascia d’età:  dai 6 ai 12 anni Max partecipanti: 25    


211