This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

"VIVERE ALL'ITALIANA" SUL PALCOSCENICO E IN MUSICA

Date:

08/20/2020


“Vivere all’italiana sul palcoscenico” e “Vivere all’italiana in musica” sono le nuove iniziative di promozione e diffusione della cultura italiana all’estero che mirano a sostenere la ripresa delle produzioni italiane nel settore dello spettacolo dal vivo e al rilancio internazionale grazie alla Rete di Ambasciate, Consolati, Rappresentanze e Istituti Italiani di Cultura nel mondo.

Le iniziative sono state messe a punto dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese in coerenza con gli obiettivi del “Cura Italia” (DL. 18/2020 convertito nella Legge 24 aprile 2020, n. 27) a sostegno del comparto cultura, e con la strategia di promozione integrata “Vivere all’Italiana”.

 

“Vivere all’italiana sul palcoscenico”

vivereallitaliana sul palcoscenico twitter e facebook

L’Avviso ha l’obiettivo di acquisire manifestazioni di interesse per proposte artistiche di produzioni inedite e originali multidisciplinari o nelle singole discipline del teatro, della danza e del circo contemporanei.

Saranno selezionate fino ad un massimo di dieci proposte, con particolare riguardo alla qualità del progetto e alla coerenza con le finalità dell’iniziativa, al carattere innovativo e alla capacità di diffusione internazionale, che dovranno essere prodotte e riprese in forma video entro il 30 novembre 2020.

I video entreranno nella programmazione dell’iniziativa “Vivere all’italiana sul palcoscenico” che sarà diffusa nel 2020 attraverso una piattaforma dedicata e promossa a livello internazionale dalla Rete estera del Ministero.

Compatibilmente con la ripresa di eventi in presenza e previa verifica delle risorse finanziarie disponibili, il MAECI potrà promuovere la circuitazione all’estero a partire dal 2021 di tre dei progetti selezionati – individuati a seguito di votazione da parte degli Istituti italiani di Cultura - anche grazie al sostegno della Direzione Generale Spettacolo del MiBACT.

L’Avviso è rivolto ad organismi professionali dello spettacolo dal vivo che possono presentare manifestazioni d’interesse per proposte progettuali anche in forma di raggruppamento, secondo le modalità descritte nell’Avviso, entro e non oltre le ore 24:00 del 6 settembre 2020.

L'iniziativa è promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, in collaborazione con il Ministero per Beni e le Attività Culturali e per il Turismo - Direzione Generale Spettacolo.

 

“Vivere all’italiana in musica”

vivereallitaliana in musica twitter e facebookL’Avviso ha l’obiettivo di acquisire manifestazioni di interesse per proposte artistico-musicali di produzioni inedite e originali in due sezioni: musica classica/contemporanea e jazz.

Saranno selezionate fino ad un massimo di cinque proposte per la sezione musica classica/contemporanea e di cinque proposte per la sezione jazz, con particolare riguardo alle progettualità che sappiano ispirarsi alla grande tradizione musicale italiana e proporre composizioni originali

ed inedite di alta qualità. Le proposte selezionate dovranno essere prodotte e finalizzate in formato album digitale e in formato video entro il 30 novembre 2020.

Gli album e i video saranno presentati nell’ambito dell’iniziativa “Vivere all’italiana in musica” che sarà diffusa nel 2020 attraverso una piattaforma dedicata e promossa a livello internazionale dalla Rete estera del Ministero.

L’Avviso è rivolto a gruppi musicali, ensemble od orchestre di nuova formazione o già esistenti, con almeno tre componenti, che possono presentare manifestazioni d’interesse secondo le modalità descritte nell’Avviso, entro e non oltre le ore 24:00 del 6 settembre 2020.

Per la sezione jazz, “Vivere all’italiana in musica” è promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese in collaborazione con MIDJ – Associazione Italiana dei Musicisti di jazz e la Federazione nazionale Il Jazz Italiano.

CLICCA QUI PER LA DOCUMENTAZIONE COMPLETA


429